categoria azienda Ceriani Silvestro S.a.s.
logo Ceriani Silvestro S.a.s.
Ceriani Silvestro S.a.s.
Servizi funebri
Servizi funebri

ESPLETAMENTO PRATICHE





Organizzare una cerimonia funebre in tutti i suoi dettagli include, tra le tante cose, anche l’espletamento delle pratiche funebri e comunali necessarie alla riuscita del servizio.




In un momento tanto triste e pesante come la perdita di una persona cara, tuttavia, assumersi l’onere di raccogliere e completare tutta la documentazione del caso può risultare difficile, se non impossibile.


Pertanto, anche di questo si occupa l’attento personale delle onoranze funebri di Silvestro Ceriani, la cui priorità è affiancare e sostenere ove possibile il proprio cliente, nel momento più spiacevole della propria vita.










Quali sono le pratiche?




Nella circostanza della scomparsa di una persona cara, l’organizzazione della cerimonia funebre prevede anche la compilazione di una serie di pratiche da consegnare al comune o allo Stato di appartenenza, che certifichino il decesso e consentano di contattare le Chiese per stabilire il luogo e l’orario del servizio.



Qui a fianco l'elenco dei servizi dell’agenzia funebre Silvestro Ceriani





  Fornire gli stampati che devono essere compilati dal medico che certifica il decesso


  Informare il servizio di igiene dell’ASL per la visita necroscopica


  Contattare le parrocchie ed i Comuni, per stabilire gli orari del servizio funebre


  Presentare le denunce di morte e le domande per l’eventuale trasporto della salma agli Stati Civili


  Preparare la documentazione necessaria in caso di cremazione


  Contattare i corrispondenti in altri Paesi o città, nel caso ci siano eventuali pratiche da svolgersi in altra sede












La Necroscopia


La necroscopia, o accertamento della morte, è l’insieme delle pratiche medico-legali eseguite esclusivamente dal medico professionista ai seguenti scopi:

  • Effettuare la diagnosi del decesso
  • Dichiarare le cause del decesso
  • Iniziare l’autopsia
  • Autorizzare il prelievo degli organi
  • Autorizzare la sepoltura


L'Autopsia


O “esame post mortem” – è un dettagliato esame medico eseguito sul corpo e gli organi del defunto al fine di stabilire con assoluta precisione le cause, le modalità ed eventualmente anche i mezzi che hanno provocato il decesso.


La Cremazione


La cremazione, invece, può essere richiesta dal defunto attraverso il testamento, dal coniuge o dai parenti più prossimi con atto scritto.


Oltre a queste dichiarazioni, per procedere alla cremazione è necessario produrre il certificato in carta libera del medico curante, dal quale risulti escluso ogni sospetto di morte dovuta a reato.


Nel caso di decesso improvviso, invece, occorre anche il nullaosta dell’Autorità giudiziaria.

Trasporto della salma


Il trasporto funebre è un servizio pubblico locale regolato dalla legge, che può essere modificato sulla base delle specifiche esigenze. Nel caso in cui la salma debba essere trasferita all’estero, la normativa in vigore è quella internazionale.


Qualora il cliente abbia necessità di rimpatriare la salma del proprio caro scomparso, dovrà procurarsi la seguente documentazione:

  • Certificato di morte
  • Certificazione che attesti che il decesso non è stato causato da malattia infettiva
  • Nullaosta dell’Ambasciata del Paese di ingresso
  • Passaporto mortuario
  • Nullaosta della Procura in caso di incidente
  • Permesso di seppellimento
  • Richiesta all’autorità diplomatica del Paese nel quale è avvenuto il decesso


Rimpatrio della salma


Nel caso in cui il decesso di una persona italiana sia avvenuto al di fuori del Paese, occorre provvedere al rimpatrio della salma. Per questo trasporto, il documento più importante è il passaporto mortuario, ovvero la carta di identità del defunto, che contiene le informazioni sulla persona e sul decesso.


Possono fare richiesta del passaporto mortuario i seguenti soggetti:

  • Coniugi
  • Eventuale convivente
  • Persona delegata dai congiunti o dal convivente
  • Altro soggetto informato del decesso, previa autorizzazione










Le

Pratiche comunali




Le pratiche comunali da sbrigare riguardano la denuncia di morte, che dev’essere presentata entro 24 ore dal decesso presso il Comune nel quale è avvenuta, e la data, l’ora e le modalità del trasporto della salma e del funerale.


In tutti i Comuni vi è un addetto preposto allo svolgimento di tali pratiche. In caso di funerale religioso, sarà necessario concordare ora e modalità con la parrocchia e tener conto delle attività del cimitero o, nel caso, del crematorio.


Nella denuncia di morte, il responsabile deve presentare anche il certificato del medico necroscopico e la scheda statistica compilata dal personale medico. In caso di morte in ospedale o presso altro istituto, invece, è l’amministrazione sanitaria a farsi carico della denuncia del decesso.